Salta al contenuto principale

Recherche: Pagina

Risultati 61 - 70 di 440

Risultati

Corrispondenza internazionale

Hai già un corrispondente ?

 

No ?

Vuoi un corrispondente in un'altro paese ?

 

Allora puoi farlo adesso ! Per ciò devi approfitare della RIDEF.

Come ? Guarda il cartello "corrispondenza" nell'aula della scuola Galileo Galilei, all'entrata sinistra:

Scrivici un'informazione o trova la persona che ti conviene.

Hommage à la Ridef, un acrostiche de Gisèle Thérèse EFOUBA, Cameroun

Gisèle Thérèse EFOUBA est conseillère pédagogique au Cameroun.

Elle partage avec nous un témoignage de son travail et un acrostiche, en hommage à la RIDEF.

"L'enfant apprend une nouvelle notion comme il a appris à marcher. Il faut lui laisser le temps de tomber."

 

RIDEF Intercultural night

Programme of the evening

 

Laïcité et droits des femmes à la FIMEM Résumé de la discussion dans le groupe de langue anglaise, 24/07/2014

Présents à la discussion: 16 personnes, en provenance de Suède, la Belgique et la Grèce.

La discussion a porté principalement sur ​​l'aspect de la laïcité et symboles religieux, et a convenu des points suivants:

Serata Mario Lodi, Reggio Emilia, 24 luglio 2014

Il 24 luglio presso la Sala del Tricolore di Reggio Emilia si è svolta una serata in ricordo di Mario Lodi, il grande maestro recentemente scomparso all’età di 90 anni.
Durante la serata è stato proiettato il film “Partire dal bambino” realizzato da Vittorio De Seta nel 1979 (che ricordiamo aveva realizzato qualche anno prima il famoso “Diario di un Maestro” cui anche Lodi aveva contribuito).

Un dessin à plusieurs mains

Sur un bout de papier, Katja, Lucie, Annie, Geraldine et Mika ont décidé de créer ensemble un étrange animal: elles l'ont appelé KLAGM, un acrostiche (avec les initiales de leurs prénoms).

Ceramica con Andrea

    Andrea Sola 

Mi occupo di ceramica a livello professionale dedicandomi prevalentemente all’aspetto didattico e da circa dieci anni approfondisco le sue applicazioni in ambito pedagogico. I laboratori che sperimento in contesti scolastici ed extra scolastici, che ho chiamato “Il gesto e la parola”, vogliono avvicinare i bambini al mezzo espressivo estetico attraverso la strada della narrazione (anche autobiografica) per immagini.


 


I bambini vengono invitati a elaborare, individualmente o collettivamente, racconti reali o di fantasia che poi traducono in figure con la pittura e la modellazione con l’argilla.